Covid, l’avvertimento di Brusaferro: “Vietato rilassarsi, la curva potrebbe ripartire”

È avvenuto senza mezzi termini l’avvertimento di Silvio Brusaferro, presidente dell’istituto superiore di sanità, che ha parlato della necessità di evitare raduni a Natale, in un periodo in cui tantissime persone vogliono creare assembramenti all’interno della propria famiglia o della propria cerchia di amici. Brusaferro ha avvertito che è vietato rilassarsi, e che la curva dei contagi potrebbe risalire nel caso in cui non si adottino le misure adeguate. Per quanto la curva relativa all’occupazione dei posti letto e delle terapie Intensive vada verso l’appiattimento, e i dati relativi al Coronavirus siano oggetto di una maggiore positività, non bisogna sottovalutare il pericolo ancora una volta.

 

L’avvertimento di Brusaferro e le parole del presidente dell’ISS

Rilassarsi a Natale potrebbe essere particolarmente negativo, anche in un momento di ripresa come quello che l’Italia affronta. Seguono le parole che sono state pronunciate da Silvio Brusaferro, e che non lasciano spazio a particolari interpretazioni: «L’errore peggiore che possiamo fare in questa fase è quello di rilassarci: se allentiamo l’attenzione in una o due settimane la curva riparte»

Come trascorrere il Natale nel 2020 in tempo di Covid?

 

Le parole di Silvio Brusaferro si traducono in una serie di atti che vanno eseguiti a proposito del Natale, e che riguardano le attenzioni che tutte le persone devono destinare durante questa importante festa. Il presidente dell’istituto superiore di sanità ha già avvertito che il Natale, nella sua composizione, sarà unico, ma necessario. Sarà importante scongiurare qualsiasi spostamento di massa, aggregazione e raduno, per evitare una risalita della curva dei contagi, dopo che questi stessi sembrano preoccupare meno per una discesa relativa anche ai dati su occupazione di posti letto e di terapie intensive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *