Gli studenti di Cambridge si ispirano alle vetrine di ricerca

//

Alexandre Rossi


Nelle principali istituzioni accademiche come Cambridge, non sono solo gli accademici a svolgere ricerche importanti. Molti studenti intraprendono progetti di ricerca durante le loro lauree o durante le vacanze, e molti di questi hanno il potenziale per avere benefici duraturi nei rispettivi campi di ricerca. Si può tranquillamente dire che non eravamo a conoscenza solo di quanti opportunità sono disponibili per gli studenti. Pertanto, ci siamo prefissati di scoprire di più su due conferenze di ricerca studentesca che si sono tenute durante il periodo di Pasqua.

CamFess è classista?

Ho trascorso entrambe le mie estati all’università facendo ricerca. Ho scoperto che è un ottimo modo per lavorare a stretto contatto con accademici di spicco nel tuo campo su alcuni progetti interessanti (e, forse, anche accendere un interesse per una nuova direzione di ricerca) mentre acquisisci esperienza preziosa.

Ho parlato con la linguista del terzo anno Romany Amber, che ha appena presentato la sua ricerca su Il classismo in CamFess alla ULAB Linguistics Student Conference. Il progetto (disponibile qui) è stato innescato dall’esperienza di Romany come Christs JCR Access Officer per alcuni anni e da uno stage presso l’ufficio ammissioni del college.

“Gli studenti di Cambridge non sono necessariamente Bene nel parlare di classe”

“Camfess come piattaforma è interessante e interessante, ed è un luogo in cui ricchezza e classe sociale emergono moltonelle discussioni sulla cultura di Cambridge, sulle borse di studio, sui balli di maggio, sulle cerimonie formali ecc.”

“La reputazione di Cambridge come una cultura fermamente borghese/alta è un problema che spesso preoccupa gli studenti della classe operaia: il modo in cui i media parlano di Cambridge sostiene questa idea e ho visto come questo scoraggi le persone a presentare domanda”.

Romany ha scoperto che “la classe sociale è discussa su Camfess con una frequenza molto maggiore rispetto alla maggior parte degli utenti Internet di lingua britannica, anche se questo è più vero per le parole relative alla fascia alta della scala delle classi sociali: parole come “classe media”, “privilegiato” e “elegante” sono state menzionate in modo sproporzionato più spesso di “classe operaia” o “povero”.”

“Camfess sovverte molte delle tendenze riscontrate nelle analisi dei mass media nel Regno Unito: in modo cruciale, i post che ho esaminato hanno riconosciuto pressoché all’unanimità la classe come un divisore sociale contemporaneo e la classe operaia come un gruppo sistematicamente svantaggiato”.

“Tuttavia, i post erano molto incentrati sulla classe media e non esaminavano alcuni dei fondamenti di classe dei problemi di cui discutevano. C’era anche una tendenza ad applicare un linguaggio di classe a problemi come la disparità universitaria, il che potrebbe rivelare una mancanza di comprensione della disuguaglianza di classe (anche se discuto anche di altre possibili spiegazioni).”



“Gli studenti di Cambridge non sono necessariamente Bene nel parlare di classe, ma la stanno esplorando attivamente in un modo molto più sfumato rispetto a molti media britannici, come le dannose rappresentazioni delle persone della classe operaia come “pigre” o “scrocconi” (si pensi a programmi TV come Benefici Strada o qualsiasi articolo del Daily Mail…) – Discuto alcune possibili ragioni delle differenze tra Camfess e i mass media.”

“Penso che le piattaforme online anonime offrano una grande opportunità per vedere cosa pensano realmente le persone sui problemi sociali e come vengono discussi dalle persone per terrapiuttosto che giornalisti o produttori televisivi.”

“Dato che la conferenza ULAB è rivolta specificatamente agli studenti universitari, mi è sembrata una delicata introduzione alle presentazioni in conferenza e una buona opportunità per ricevere un feedback su un progetto di ricerca che avevo svolto durante l’estate dell’anno scorso”.

Alex: Ricerca ISPIRATRICE da parte di medici clinici

La Cambridge University Students’ Clinical Research Society (CUSCRS) organizza la conferenza INSPIRE per discutere delle proprie ricerche con importanti esponenti del mondo accademico e per ispirare altri studenti a perseguire i propri interessi di ricerca.

“La ricerca studentesca ha davvero cambiato le carte in tavola per me.”

Perché i labrador retriever sono inclini all’obesità? Poiché la conferenza si è tenuta per la prima volta dopo la pandemia, la migliore presentazione orale è stata assegnata all’ex Università La curatrice scientifica Sambhavi Sneha Kumar ha studiato le associazioni tra specifiche vie di segnalazione e obesità nei labrador retriever, che hanno un collo di bottiglia genetico dovuto all’allevamento puro, studiando gli effetti della variazione genetica in determinate sequenze geniche sull’obesità. Questo modello animale potrebbe potenzialmente aiutare a trovare regioni simili di variazione genetica nel genoma umano e ad acquisire una comprensione dei fattori genetici che influenzano la predisposizione all’obesità e quindi possibili nuove terapie per trattare l’obesità in futuro.

Il co-presidente del CUSCRS Michał Duchniewicz ha affermato: “Abbiamo avuto una grande varietà di relatori, con tutto, dalla ricerca molecolare fino all’apprendimento automatico sul volume della prostata, che ho trovato davvero interessante”. Era “davvero contento della qualità dei poster che abbiamo ricevuto e delle presentazioni orali, e anche i giudici sono rimasti molto colpiti…”, il che è un grande elogio dato che la giuria era composta da accademici e ricercatori esperti.

“Si potrebbe pensare che Cambridge sia un posto in cui le persone vogliono fare ricerca, ma dobbiamo ancora promuoverla e coinvolgere più persone, perché molti di noi non sono consapevoli delle opportunità che ci circondano”.

Partecipa alla ricerca degli studenti!

Suiciro: La ricerca degli studenti è stata davvero una svolta per me. Alla fine del mio primo anno, sono stato pagato (abbastanza bene!) per lavorare come tirocinante UROP (che sta per Cambridge’s Undergraduate Research Opportunities Program) nel laboratorio informatico, imparando a usare alcuni dei modelli di apprendimento automatico che sono alla base di ChatGPT. Raccomanderei con tutto il cuore gli UROP a qualsiasi studente interessato alla ricerca. Le università possono persino sovvenzionare aspetti della tua ricerca, come la riduzione dell’affitto mentre la stai conducendo, cosa che Caius ha fatto per me nel mio secondo anno.

La ricerca degli studenti può affrontare questioni chiave che potrebbero essere trascurate dai principali accademici, come le domande stimolanti che la ricerca di Romany solleva sulla comunità studentesca di Cambridge. Allo stesso modo, può gettare le basi per futuri progetti di ricerca, come la conferenza INSPIRE.

Alex: Può essere sorprendente pensare che i tuoi amici stiano conducendo ricerche che hanno un impatto potenziale così importante sulla nostra società, ma è anche qualcosa che dovremmo riconoscere e apprezzare di più.