Nel mezzo di un’ondata di caldo da record, i ricercatori intensificano gli avvertimenti sui rischi che le temperature estreme comportano per i bambini

//

Alexandre

Essendo madre di due figli e medico specializzato nel lavoro con i neonati, Mattie Wolf comprende che può essere forte la tentazione per i genitori di considerare i propri figli come un “mini-me”.

Ma quando si tratta di alte temperature estive, avverte Wolf, questa potrebbe essere una delle cose peggiori che un genitore possa fare.

“I bambini non sono piccoli adulti”, ha detto Wolf, neonatologo presso la School of Medicine and Children’s Healthcare della Emory University di Atlanta. “I bambini e i neonati, soprattutto il modo in cui funzionano i loro corpi, è diverso. I neonati non hanno la stessa capacità di sudare. Il modo in cui funzionano i polmoni, il modo in cui il cuore pompa il sangue e tutte queste cose: i loro corpi rispondono in modo diverso al calore. Quindi è particolarmente importante cercare di proteggerli dalle ondate di caldo e dalle temperature elevate al meglio delle nostre capacità”.

Mentre la nazione si avvia verso quella che si prevede sarà un’altra estate con temperature da record, gli esperti di sanità pubblica ricordano ai genitori di prestare attenzione quando si tratta di gestire il modo in cui i bambini sono esposti al caldo estremo.

Nell’ultimo anno, i ricercatori hanno ampliato le nostre conoscenze sugli effetti del caldo sui giovani, sottolineando che l’esposizione al calore estremo durante l’infanzia può avere effetti duraturi sull’apprendimento e sulla qualità del sonno; la temperatura elevata può rendere i bambini più sedentari, il che può avere un impatto sulla salute in età avanzata; e che il caldo è legato a un aumento dei disturbi dell’umore e dell’ansia nei bambini e a un maggiore utilizzo dei servizi di emergenza sanitaria mentale.

E mentre molti genitori e tutori potrebbero non capire esattamente in che modo il corpo di un bambino viene influenzato dal caldo, gli esperti dicono che è saggio tenere a mente l’ammonizione di Wolfe: non sono adulti in miniatura e l’impatto del caldo sulla loro salute potrebbe essere maggiore. rispetto a quanto appare a prima vista.

Tra i suggerimenti offerti dagli esperti di sanità pubblica per aiutare i bambini ad affrontare le alte temperature ci sono quelli che garantiscono che i bambini siano adeguatamente idratati, assicurandosi che indossino abiti larghi, non coprano seggiolini e passeggini nel tentativo di bloccare il sole e non lascino i bambini da soli all’interno di veicoli caldi.

Con il pianeta che ha registrato 12 mesi consecutivi di temperature da record e una serie di studi nell’ultimo anno, gli esperti di sanità pubblica sono sempre più preoccupati per i rischi di problemi di salute legati al caldo per neonati, bambini piccoli, preadolescenti e adolescenti.

Circa 1.300 americani muoiono ogni anno a causa del caldo estremo, tra cui circa tre dozzine di bambini, molti dei quali sono vittime del cosiddetto colpo di calore veicolare, dovuto al fatto di stare seduti in auto e camion poco ventilati.

Jan Null, meteorologo e professore a contratto presso l’Università statale di San José, studia il colpo di calore veicolare pediatrico da più di 20 anni. In uno studio scritto da Null nel 2005, insieme ai ricercatori, ha scoperto che la temperatura delle auto sale di 19 gradi in 10 minuti e aumenta di 34 gradi in mezz’ora. Null ha detto che finora ce ne sono stati due quest’anno.

Dal 1998, ha detto, 971 bambini sono morti in auto roventi in questo paese. “Dio, spero che non arriveremo a mille quest’anno”, ha aggiunto.

Con l’aumento delle temperature, dicono gli esperti, è essenziale che i genitori ripensino a come e quanto spesso consentono ai loro figli di essere esposti al caldo.

“L’estate era un periodo in cui mandavi fuori i tuoi figli e dicevi: ‘Esci e divertiti’. Sai, divertiti’”, ha detto Claudia Benitez-Nelson, professoressa del dipartimento Terra, Oceano e Ambiente dell’Università della Carolina del Sud. “E ora con il clima in cui ci troviamo, quando mandi tuo figlio fuori e ci sono 110 gradi, dici, ‘No, no, no, torna dentro. Forse non giochiamo fuori tutto il giorno oggi.’ Voglio dire, noi come genitori dobbiamo cambiare radicalmente.

L’estate inizia ufficialmente solo il 20 giugno, ma le temperature esterne stanno già iniziando ad aumentare. E mentre un’ondata di caldo copre gran parte degli Stati Uniti questa settimana e gli stati raggiungono livelli record, medici e ricercatori esortano genitori, tutori e operatori sanitari in tutto il paese a tenere a mente i bambini quando si tratta di caldo.

Benitez-Nelson, che è anche membro di Science Moms, un gruppo apartitico di scienziati del clima che sono anche genitori, ha detto che fa ancora più caldo di 10 o anche cinque estati fa. E a causa del cambiamento climatico e del riscaldamento del nostro pianeta, ha detto, le estati continueranno a diventare sempre più calde, e anche le vacanze estive dei bambini oggi cambieranno sempre di più.

“Saranno molto più dentro”, ha detto. “Si alzeranno presto o rimarranno alzati più tardi per approfittare di quei periodi di tempo freschi. Voglio dire, è qui che dovremo cambiare il modo in cui facciamo tutte queste cose.

I bambini piccoli non possono regolare la loro temperatura corporea allo stesso modo degli adulti e l’esposizione alle alte temperature può portare a “rottura muscolare, insufficienza renale, convulsioni, coma o addirittura la morte in casi estremi”, secondo un documento di lavoro del Centro per lo sviluppo. Bambino ad Harvard.

Secondo i ricercatori, il corpo dei bambini è più piccolo e si riscalda più velocemente. Hanno una minore capacità di sudare o, nel caso dei neonati, non sudano affatto.

E i rischi continuano mentre i bambini continuano a crescere, Lupo disse.

“Ovviamente, i bambini sono i più sensibili”, ha detto. “Ma nel corso della loro infanzia, fino alla prima adolescenza, la loro fisiologia, il modo in cui funziona il loro corpo è decisamente diverso. E così, quando si avvicinano all’adolescenza e alla prima età adulta, ovviamente il modo in cui funziona il loro corpo imita il modo in cui funzionano i corpi degli adulti. Ma è un processo lento che cambia durante tutta la loro infanzia.

Il calore può anche danneggiare i polmoni dei bambini piccoli. È qualcosa a cui Carmen Vélez Vega, professoressa di sanità pubblica presso l’Università di Porto Rico, pensa costantemente. “Inoltre aggrava i sintomi respiratori più che negli adulti, come l’asma. E respirano più degli adulti”, ha detto.

Vélez Vega ha detto che dopo l’uragano Maria, a Porto Rico è mancata la corrente elettrica per quasi un anno in alcune zone, e con l’aumento delle temperature, la salute dei bambini è stata seriamente compromessa.

“Quello che ci è successo nel 2017, a Porto Rico, è stato terribile perché l’intero sistema sanitario è crollato”, ha detto in un’intervista. “I bambini asmatici non avevano le risorse di cui avevano bisogno.”

E i funzionari sanitari federali sono stati diligenti nel spargere la voce sui pericoli per i giovani.

Grace M. Robiou, direttrice dell’Ufficio per la tutela della salute dei bambini dell’Environmental Protection Agency, la scorsa settimana ha condotto un webinar in lingua spagnola su come la qualità dell’aria e il caldo estremo influiscono sulla salute dei bambini.

“Ci sono rischi significativi per i bambini di cui dobbiamo essere consapevoli”, ha detto Robiou. “E stiamo cercando di aumentare la consapevolezza di questi rischi in modo che le persone possano prendere precauzioni. Ogni estate, negli ultimi anni, abbiamo vissuto sempre più giorni di caldo estremo. Vogliamo quindi che i genitori e gli operatori sanitari pratichino la prevenzione come la migliore difesa per gestire il calore ed evitare l’esaurimento da calore o addirittura il colpo di calore nei bambini”.

“Dobbiamo ricordare”, ha detto Robiou, “che i bambini dipendono dal sostegno degli altri”.