Correre a scopo ricreativo: perché gli studenti di Cambridge hanno preso la febbre della corsa

//

Alexandre


Una rapida occhiata a qualsiasi strada di Cambridge probabilmente farà scoprire uno o due corridori. La corsa ricreativa è esplosa in popolarità durante il lockdown dovuto al Covid-19 e, sebbene il Regno Unito sia tornato a un atteggiamento di vita normale, lo sport continua a prosperare. Mentre il sole è uscito durante il trimestre pasquale, sempre più studenti escono per mantenersi in forma e proteggere il proprio benessere personale correndo attraverso luoghi panoramici a Cambridge. Forse l’aspetto migliore di questo sport è che è accessibile a tutti e richiede un’attrezzatura minima, perfetta sia per i principianti che per gli atleti d’élite.

Per avere un’idea di come iniziare a correre in modo coerente all’università possa essere utile per gli studenti, ho contattato la runner alle prime armi Megan Shinner. In una conversazione incoraggiante, io e Megan abbiamo discusso di ciò che l’ha convinta a iniziare a correre, di come usa lo sport per mantenersi in forma e rendere il suo tempo a Cambridge più appagante, e dei suoi consigli per altri nuovi corridori.

Hai corso prima di venire a Cambridge?

No, non ho corso prima di venire a Cambridge!

“Trovo che mi aiuti a centrare i miei pensieri e a stabilire le priorità”

Cosa ti ha spinto a iniziare a correre?

Volevo iniziare a correre perché volevo aumentare la mia resistenza e migliorare la mia salute e il mio benessere in generale. Inoltre, ho sempre desiderato correre una mezza maratona o una gara e quest’anno ho dichiarato come proposito per il nuovo anno che correre una gara sarà una cosa che mirerò a fare, non importa per quanto tempo!

Corri per rilassarti?

Sì, ogni volta che sono stressato adesso faccio una corsa di mezz’ora per aiutarmi a concentrarmi. Trovo che mi aiuti a centrare i miei pensieri e a stabilire le priorità perché sono così fisicamente esausto che non ho energia extra per farmi prendere dal panico per le piccole cose!

Il posto migliore per correre a Cambridge?

Il mio posto preferito per correre a Cambridge è da Grange Round a Grantchester. È così bello laggiù e spesso puoi vedere le mucche!

Qualche consiglio per i nuovi runner?

Non importa quanto velocemente stai andando, metti semplicemente un piede davanti all’altro e continua ad andare avanti. Non forzarti ad uscire di corsa, segui il tuo umore e assicurati di prenderti dei giorni di riposo, sono più importanti dell’allenamento stesso! Infine, prova a capire abbastanza rapidamente se sei un ascoltatore di podcast o un ascoltatore di playlist mentre corri, e assicurati di trovare qualcosa che ti faccia andare avanti durante le tue corse – oh, e carica quelle cuffie!

“impedisce che l’aspetto intrinsecamente sedentario della revisione diventi doloroso o opprimente”

Mentre alcuni corridori di Cambridge sono fan da sempre dell’esercizio, Megan non lo era. Essendo una runner alle prime armi, l’ambiente unico di Cambridge le ha permesso di imparare e crescere in questo sport. Molti studenti trovano lo stesso conforto nell’attività, soprattutto durante il periodo degli esami. Mentre alcuni potrebbero attribuire questo al presunto “sballo del corridore” di cui si parla così spesso nella letteratura popolare e sui social media del fitness, la ricerca di Rod K. Dishman e Patrick J. O’Connor suggerisce che si tratta di un fenomeno raro, sebbene rimanga poco conosciuto. ricercato. Come dice Megan, la stanchezza che accompagna una buona corsa aiuta a riordinare i propri pensieri. Megan scopre che il corpo e il cervello finiscono per dare priorità alle questioni più importanti rispetto alle ansie banali. Mentre alcuni possono godere di uno sballo come risultato dello sforzo e del raggiungimento di un traguardo di fitness tangibile, lo sforzo fisico è pur sempre proprio questo: sforzo fisico.

Per coloro che affrontano alti livelli di stress e situazioni accademiche, sociali e fisiche che inducono ansia, la corsa sembra uno sbocco ovvio. Quando uno studente è mentalmente esausto per ore e ore di ripasso, espellere l’energia fisica gli consente di dissociarsi dai propri impegni accademici. Oltre a ciò, impedisce che l’aspetto intrinsecamente sedentario della revisione diventi doloroso o opprimente. Gli studenti possono esplorare le bellezze naturali e architettoniche di Cambridge mentre corrono, come suggerisce Megan, anche visitando le numerose mucche, parchi o giardini botanici (gratuiti per gli studenti!) presenti in tutta la città.

In definitiva, la corsa ha gli stessi benefici di qualsiasi esercizio aerobico, inclusa la prevenzione del declino cognitivo, il miglioramento della memoria di lavoro e della concentrazione e altri effetti antidepressivi. Sebbene il tempo a Cambridge sia più imprevedibile che mai, il costante cambiamento di scenario consente agli studenti di cambiare il loro ambiente, una tattica comunemente raccomandata per alleviare lo stress durante la stagione degli esami. Mentre gli studenti di Cambridge sperimentano attivamente un ambiente ad alto stress sotto un’immensa pressione esterna e sociale, la corsa può fornire un senso di pace interamente sotto il loro controllo, quando gli esami, i corsi e il mondo in generale non lo sono. Questa “febbre della corsa” che si diffonde per la città potrebbe essere proprio la strada verso il successo dello studente: dopo tutto, quale modo migliore per eliminare la restrizione del movimento all’interno dell’aula d’esame piuttosto che correre selvaggiamente fuori da essa?